Skip to Content

Category Archives: Attività

Delibera del Consiglio Direttivo Unionbirrai del 14/07/2017

Logo Unionbirrai

 

Verbale di riunione del Consiglio Direttivo Unionbirrai del 14/07/2017
In data 14/07/2017 si riunisce il Consiglio Direttivo di Unionbirrai tramite teleconferenza.

Intervengono il Direttore del Consiglio Direttivo Alessio Selvaggio, i Consiglieri Pietro Di Pilato, Vittorio Ferraris, Andrea Signorini, Andrea Soncini e il Direttore Operativo Simone Monetti.

All’Ordine del Giorno : commenti apparsi su social network Facebook su iscrizione del Birrificio Croce di Malto ad Assobirrra – ipotizzato conflitto di interessi del Direttore Alessio Selvaggio.

La riunione inizia alle ore 10,00

Il Direttore Alessio Selvaggio, dichiarando di recepire anticipatamente ogni decisione che venisse presa dal Consiglio Direttivo, si astiene dalla trattazione e abbandona la sessione alle ore 10,05.

I Consiglieri, dopo attento esame della materia in oggetto, deliberano quanto segue:

“Acquisite informazioni in ordine al rapporto tra l’Associato Birrificio Croce di Malto e la associazione Assobirra, ferma ogni prerogativa di maggior istruttoria futura se del caso, si rileva quanto segue:
a) in data 4.4.17 l’Assemblea degli Associati ha deliberato la trasformazione di UB in associazione di categoria, approvandone il nuovo relativo Statuto, dal quale emerge, esattamente, all’art. 5 comma 1 terzo capoverso, che è fatto obbligo agli associati,di <<astenersi>> <<dall’aderire ad altre associazioni portatrici di finalità contrastanti o conflittuali o in tutto o in parte incompatibili con quelle di “UB”>>.
b) stante la composizione associativa, le finalità, l’oggetto e gli altri elementi connotanti acquisiti, Assobirra si configura come associazione rispetto alla quale sussiste detto obbligo di astensione;
c) successivamente alla modifica statutaria citata non risulta che il Birrificio Croce di Malto abbia aderito ad Assobirra
d) in rapporto alla pregressa iscrizione, risulta che il Birrificio Croce di Malto, il giorno stesso successivo rispetto alla trasformazione di UB e cennata approvazione del nuovo assetto statutario, ovvero il 5.4.17, abbia trasmesso comunicazione formale tramite mail ad Assobirra sottolineando che <<con la presente manifestiamo la volontà di uscire dall’associazione con effetto immediato>>,
e) E’ infine bene precisare che la detta volontà di recedere da Assobirra risulta in effetti anche essere stata manifestata da Croce di Malto addirittura già in precedenza, a quanto riferito direttamente dall’amministratore di Croce di Malto stesso sig. Federico Casari, in particolare a partire dall’anno associativo 2016, anno rispetto al quale, ed a partire dal quale, infatti, Croce di Malto non ha più pagato la quota associativa in Assobirra

Ciò tutto premesso, all’unanimità dei presenti il Consiglio delibera che non sussiste, nè si configura, violazione alcuna dei doveri associativi a carico del Birrificio Croce di Malto.

In rapporto all’ipotizzata situazione di condizionamento a carico del Direttore AlessioSelvaggio (socio del Birrificio Croce di Malto stesso) derivate dalla precedente iscrizione del Birrificio Croce di Malto ad Assobirra, fermo quanto sopra, si rileva quanto segue:

a) Alessio Selvaggio non riveste né ha mai rivestito cariche in Assobirra.
c) Alessio Selvaggio non ha intrattenuto rapporti contrattuali o svolto attività alcuna per incarico di Assobirra;
d) Alessio Selvaggio non ha mai percepito compenso alcuno da Assobirra:
e) la adesione del Birrificio Croce di Malto ad Assobirra è precedente alla trasformazione di UB in associazione di categoria e, quindi, non si è mai configurato, non si configura nè si può configurare in avvenire, in rapporto alla attuale carica di Direttore rivestita in UB, alla luce del nuovo assetto statutario, elemento alcuno che possa anche solo lontanamente integrare suo impedimento o condizionamento personale;

Ciò tutto premesso, all’unanimità il Consiglio delibera che non sussiste, nè si configura, alcun conflitto di interessi. Stigmatizza le esternazioni sui social di cui in premessa. Invita il Direttore Operativo Simone Monetti a segnalare ogni qualsivoglia analoga esternazione futura, anche prettamente informale, atta a sollevare malanimo o sospetto in rapporto alle descritte situazioni, siccome indirettamente implicante un danno al buon nome di UB. Lo invita altresì a verificare che dal sito Assobirra venga stralciata l’indicazione, tuttora erroneamente figurante, del Birrificio Croce di Malto quale associato, ed a verificare che tutti gli associati ad UB non risultino eventualmente iscritti ad Assobirra, nel qual caso, semmai invitandoli a procedere tempestivamente, qualora non lo avessero ancora fatto, a dar immediato debito recesso da Assobirra stessa”.

La riunione termina alle ore 12,30

0 0 Continue Reading →

Apre l’Help Desk dedicato ai birrifici associati

Birrifici Unionbirrai

Un nuovo servizio, riservato a tutti i birrifici associati a Unionbirrai, aperto da mercoledì 17 maggio 2017.

0 0 Continue Reading →

Legge di Bilancio, riduzione accise una beffa

ub-in-parliament
“La riduzione delle accise approvata dalla commissione Bilancio della Camera ha il
sapore della beffa”.
Così UNIONBIRRAI che chiede subito un’azione decisa sulle accise e sulla semplificazione fiscale
nei confronti dei microbirrifici.
Roma, 1 dicembre 2016 – Non si fa attendere la risposta di Unionbirrai alla recente approvazione da parte
della Commissione Bilancio della Camera dell’emendamento per l’alleggerimento delle accise nei
confronti dei birrifici che porterà alla riduzione da 3,04 a 3,02 per ettolitro e grado plato. Una misura che –
a detta del sottosegretario all’economia Pier Paolo Baretta – farà risparmiare oltre 14 milioni di euro di
imposte in meno in tre anni.
Per UB il risparmio suona come “una beffa di cui godrà sicuramente l’industria ma non il mondo dei
microbirrifici”. Secondo i calcoli dell’associazione, in base alla produzione media annua del settore, la
riduzione porterà ad un risparmio medio per azienda di circa 300 euro l’anno. Si tratta di un intervento
insoddisfacente che per Unionbirrai non solo “non porta a nulla di concreto, ma rischia di distrarre
l’attenzione dalle richieste più stringenti che insieme alla riduzione delle accise è rappresentata dalla
semplificazione delle procedure fiscali e burocratiche”.
Gli emendamenti, sostiene ancora UB, erano diversi e quasi tutti presentavano, oltre ad una richiesta di
riduzione concreta delle accise, anche la semplificazione e l’armonizzazione del prelievo in Italia rispetto
alle metodiche applicate negli altri Paesi europei. Così non è stato, anche se lo stesso Baretta ha
sottolineato che “con tutta probabilità al Senato saranno prese misure specifiche a favore dei microbirrifici,
dato che il Governo sull’esempio di quanto già intrapreso da altri Stati UE, vuole sostenere le produzioni
locali e le esperienze di artigianato dei produttori indipendenti”.
Unionbirrai auspica che nel passaggio al Senato la discussione entri nel merito della questione con un
intervento che faccia davvero la differenza e ponga le basi per una vera ed efficace semplificazione del
prelievo fiscale verso le aziende del settore.
0 0 Continue Reading →

Birra dell’Anno 2016 On Tour!

Locandina BDA on Tour 2016 x Facebook (2)

Torna la tournee delle birre premiate a Birra dell’Anno 2016, accompagnate in giro per l’Italia (e non solo…) dai loro creatori e ospitate dai migliori publican! Segui le nuove date sui nostri social!

0 0 Continue Reading →